0 Condiviso 1561 Visto

Avis Mesagne, il neo presidente Matteo Lacorte: “Vorrei avvicinare i giovani alla donazione”

MESAGNE- “Per me è un onore e un privilegio essere il presidente di un’associazione che conta circa mille soci e opera sul territorio da oltre quarant’anni”: sono le prime parole del giovane neopresidente dell’Avis Mesagne “Stefano Beccarisi”, Matteo Lacorte, che ha ringraziato i soci per la fiducia riposta nella sua persona.

“È emozionante e al tempo stesso stimolante poter contare sull’appoggio di una squadra di consiglieri forte e affiatata e sulla sensibilità dei nostri fantastici soci”. Matteo Lacorte, 31enne, è uno dei più giovani presidenti eletti nell’Avis, sezione di Mesagne, e resterà in carica fino al 2024. La nomina, all’unanimità, è avvenuta nel corso del consiglio direttivo svoltosi il 28 ottobre, con vicario Antonio Capodieci che, in mancanza del presidente, ne è stato il facente funzioni.

“Circa due anni fa mi sono avvicinato al mondo del volontario, divenendo un donatore di sangue. Da quel momento è iniziato un percorso bellissimo iniziato recandomi alle raccolte da semplice socio e proseguito poi, qualche mese fa, con il mio ingresso nel consiglio direttivo di Avis Mesagne” dice entusiasta parlando del suo percorso all’interno del mondo del volontariato.

“Ho intrapreso questa esperienza con impegno e passione con un solo obiettivo: ridare un sorriso a chi soffre. Sono stati mesi di crescita personale perché ho avuto modo di conoscere nuove persone, acquisire conoscenze e vivere pienamente il mondo del volontariato.  Con la nomina a presidente di Avis Mesagne compio un passo ulteriore in questo percorso. Il lavoro svolto dall’associazione è stato eccellente e bisognerà proseguire lungo la strada tracciata negli ultimi anni. Oltre a questo, il mio auspicio è quello di poter avvicinare maggiormente i più giovani attraverso iniziative che possano portare in futuro alla costituzione di un “Gruppo giovani” all’interno della nostra associazione”.