0 Condiviso 767 Visto
Puglia Meteo
Cielo Coperto
11.11°C

Lnd Puglia | Ripresa campionati regionali: le società potranno decidere fino al 15 marzo

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti svoltosi ieri a Roma si è riunito per discutere l’eventuale ripresa dei Campionati Regionali di Eccellenza, Calcio a Cinque Maschile e Femminile della Stagione Sportiva 2020/2021.

Recepite prioritariamente le indicazioni del Consiglio Federale, il massimo organismo della LND ha trasferito alla FIGC i format elaborati dai Comitati Regionali e dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e Bolzano per la ripresa dell’attività ufficiale. Spetta adesso al Presidente Federale, che ha ricevuto la delega apposita unitamente ai vice presidenti della FIGC, valutare e successivamente ratificare le proposte ricevute e la loro congruità al fine di portare a termine l’attività organizzata dai singoli Comitati Regionali.

Nella stessa seduta, il Consiglio Direttivo della LND ha altresì concordato sull’opportunità di non procedere alle retrocessioni nei campionati oggetto della ripresa, così come di stabilire il blocco dei ripescaggi per le prossime due stagioni sportive per quelle società che decideranno di non proseguire l’attività come autorizzata dalla FIGC. Le stesse potranno comunque mantenere la propria categoria di pertinenza, ma dovranno ottemperare al pagamento della tassa d’iscrizione relativa alla s.s. 2020/2021.

Per queste ragioni, le Società pugliesi iscritte ai Campionati Regionali di Eccellenza, Calcio a Cinque Maschile e Femminile dovranno compilare i moduli allegati al Comunicato Ufficiale n. 78 (inviati anche per mezzo e-mail) ed inoltrarli al Comitato Regionale a mezzo PEC (comitatoregionalepuglialnd@pec.it) entro e non oltre lunedì 15 marzo 2021 (ore 19.00) per confermare o meno la volontà di concludere sul campo la stagione sportiva 2020/2021.

Nell’eventualità che il C.R. Puglia LND dovesse ricevere numerose rinunce, i format dei Campionati Regionali di Eccellenza, Calcio a Cinque Maschile e Femminile potrebbero subire ulteriori modifiche che saranno comunicate tempestivamente alle Società interessate alla ripresa dell’attività ufficiale.

Per quanto concerne la conseguente ripresa degli allenamenti collettivi, gli stessi (che attualmente sono vietati) potranno essere effettuati solo quando l’iter di riconoscimento del “preminente interesse nazionale” da parte del CONI sarà completato. In questo caso, gli allenamenti collettivi saranno consentiti solo alle Società di Eccellenza, Calcio a Cinque Maschile e Femminile che avranno manifestato ufficialmente la volontà di riprendere a giocare inoltrando al Comitato Regionale l’apposito modulo allegato debitamente compilato, timbrato e firmato a cura del Rappresentante Legale.

Tutte le Società che aderiranno alla ripresa dei Campionati Regionali di Eccellenza, Calcio a Cinque Maschile e Femminile dovranno adottare il protocollo sanitario applicato dalla Serie D contro la diffusione dei contagi da Covid-19, effettuando regolarmente tamponi antigenici per tutto il gruppo-squadra. Per quanto riguarda i costi sostenuti dalle Società, c’è l’impegno della FIGC a ristorare i club attraverso le somme derivanti dal Decreto di Sostegno di prossima approvazione da parte del Governo.

È intenzione del Comitato Regionale portare a termine l’attuale stagione sportiva garantendo alle Società interessate alla ripresa dell’attività ufficiale le migliori condizioni di sicurezza per tutti i propri tesserati, pertanto ci si augura che l’evoluzione della curva dei contagi possa permettere di riorganizzare i Campionati Regionali di Eccellenza, Calcio a Cinque Maschile e Femminile senza subire ulteriori rallentamenti dovuti alla situazione di emergenza sanitaria in costante evoluzione.