0 Condiviso 693 Visto
Puglia Meteo
Nubi Sparse
13.89°C

Lecce | Ridimensionato dalla Virtus Entella, ora la promozione è un miraggio

Corini conferma quelle che sono le indicazioni della vigilia e ripresenta Mancosu dietro le punte Rodriguez e Pettinari che prende il posto di Coda. Nell’Entella Vivarini sceglie Paolucci per impensierire Gabriel.

POLVERI BAGNATE – Il Lecce parte bene e pressa nei suoi trenta metri la formazione ligure che si affida al suo portiere Russo per fermare gli attacchi dei giallorossi. Il primo squillo arriva al 16’ quando Mancosu va vicino al gol ma il suo sinistro finisce di poco alto sopra la traversa; passano appena cinque minuti quando Maggio, va ad un passo dal secondo gol in due partite, ma il suo colpo di testa è neutralizzato da un’eccezionale intervento da parte di Russo. Momento di grande pressione per gli uomini di Corini, che vanno vicini alla rete con Pettinari che su assist di Mancosu non trova lo specchio della porta da posizione favorevole. Alla mezz’ora si fa vedere il la Virtus Entella con una conclusione di Brunori che finisce di poco alto sopra la porta di Gabriel. La prima frazione termina sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – La ripresa parte senza variazioni tra i giocatori in campo, il tema della gara non sembra essere cambiato con i padroni di casa che hanno in mano le redini dell’incontro e infatti al 56’ il Lecce sfiora il vantaggio prima con Henderson che anziché tirare mette il pallone in mezzo e permette alla difesa della Virtus di intervenire sulla ribattuta arriva al tiro Rodriguez, lo spagnolo però trova l’attenta risposta di Russo. Corini al 60’ si affida a Yalcin al posto di uno spento ed impalpabile Pettinari. Al 73’ Maggio sfiora il gol con un colpo di testa che il finisce tra le braccia di Russo. Gli ultimi 10 minuti Corini sceglie di giocarseli con il tridente Stepinski, Yalcin, Coda con Mancosu a sostegno la trazione offensiva. Russo è ancora decisivo al minuto 88 quando salva sul colpo di testa ravvicinato di Paganini. Nel finale il Lecce ci prova ma non basta, finisce 0-0 e se ci fossero stati i tifosi sarebbe stata contestazione.