0 Condiviso 421 Visto

Lecce-Monza 1-1: Rinviato appuntamento con vittoria

Lecce e Monza pari e patta. Finisce 1-1 il match del Via del Mare tra i salentini e brianzoli, che rimandano ancora l’appuntamento con la vittoria. A Sensi nel primo tempo, davvero pregevole la sua pennellata su punizione, risponde Gonzalez nella ripresa, appena entrato dalla panchina. Gli ospiti ringraziano il loro numero uno Di Gregorio, davvero fenomenale nel recupero su Gonzalez e Colombo, per aver portato a casa il primo storico punto nella massima serie. In casa Lecce si recrimina per un possibile rigore per fallo di mano di Molina, apparso netto ai più, ma Pairetto e Var sono stati di un’altra idea. Alla fine è un pari che serve a poco o a nulla a Lecce e Monza, che non rende felici i tecnici Baroni e Stroppa, con quest’ultimo che forse allontana al momento lo spettro dell’esonero.

Lecce alla ricerca della prima vittoria stagionale, Monza alla ricerca dei primi punti in campionato. Baroni, con Strefezza fuori causa, nel reparto offensivo si affida a Di Francesco e Banda ai lati di Cessay. Sul fronte opposto Stroppa affianca Caprari a Dany Mota, e si affida al duo azzurro con Sensi e Pessina a centrocampo; forfait dell’ultima ora per Petagna. Prima mezz’ora di gioco e, nonostante i buoni propositi, Lecce e Monza, assieme alla Sampdoria, si confermano ancora le uniche squadre a non aver trovato il gol in questo lasso temporale. Una partita a scacchi che poteva sbloccarsi solo con una invenzione: e così è stato. Corre il 35′ e il Monza si guadagna una punizione. Sul pallone va Sensi, pennellata dal limite dell’area, il pallone scavalca la barriera ed entra lì dove Falcone non può arrivare. Vantaggio del Monza e si va cosi negli spogliatoi. Un cambio per squadra nell’intervallo, con Molina al posto dell’ammonito Birindelli per il Monza, nel Lecce dentro Gonzalez per Helgason. Ed è proprio il giovane spagnolo a siglare il pareggio per il Lecce. Banda lancia Cessay, che mette in mezzo all’area, Di Gregorio intercetta ma sulla respinta Gonzalez a rimorchio è puntuale all’appuntamento con il gol. Per Il centrocampista classe 2002 è la prima realizzazione nella massima serie italiana. I due tecnici, complice anche la giornata afosa, ridisegnano le squadre, e comincia la lotteria dei cambi. L’arbitro Pairetto interrompe per il cooling break (73′) ma non senza polemica. Il Lecce reclama un calcio di rigore per un intervento di mano di Molina, ma il fischietto piemontese non ne ravvisa gli estremi. Decisione confermata anche dal Var che non induce l’arbitro a rivedere l’episodio. I sei minuti di recupero portano sugli scudi Di Gregorio che, con due prodezze, prima su Gonzalez poi su Colombo subentrato a Ceesay, tiene a galla i suoi. Ma alla fine è 1-1, con il Monza che conquista il primo punto stagionale, ed il Lecce che si assesta a quota tre. (Foto Us Lecce)

Lecce-Monza 1-1 (0-1)

Reti: nel pt 35′ Sensi (M), nel st 3′ Gonzalez (L)

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Pongracic, Baschirotto, Pezzella (17′ st Gallo); Helgason (1′ st Gonzalez), Hjulmand, Bistrovic (37’st Askildsen) Banda, Ceesay (17′ st Colombo), Di Francesco (31′ st Rodriguez).(1 Bleve, 21 Brancolini, 13 Tuia, 19 Listowski, 28 Oudin, 29 Blin, 83 Lemmens, 93 Umtiti). All.: Baroni.

Monza (3-5-2): Di Gregorio; Marlon, Pablo Mari, Izzo; Birindelli (1′ st Molina), Sensi (43′ st Machin), Rovella (14′ st Colpani), Pessina (14′ st Valoti), Carlos Augusto; Mota Carvalho, Caprari (14′ st Ciurria). (89 Cragno, 5 Caldirola, 26 Antov, 34 Marrone, 8 Barberis, 22 Ranocchia, 38 Bondo, 9 Gytkiaer, 80 Vignato). All.: Stroppa.

Arbitro: Pairetto di Nichelino.

Ammoniti: Birindelli, Sensi, Di Francesco, Molina per gioco falloso, Gendrey per comportamento non regolamentare, Banda per simulazione.

Note 23.391 spettatori (19.948 abbonati) per un incasso totale di 384.756 euro. Angoli 8 a 4 per il Lecce. Recupero: 4′ e 6′.