Lecce, la cessione di Di Mariano per arrivare ad un difensore

La maglia numero 10 del Lecce è rimasta senza padrone. Dopo un corteggiamento infinito ed una trattativa lunghissima, Checco Di Mariano è tornato a casa, nella sua Palermo, nella sua Sicilia, nella sua Serie B. L’attaccante classe ’96 si separa dunque dal Lecce dopo l’arrivo in sordina della scorsa estate, quando i salentini lo prelevarono dal Venezia fresco di promozione in A, fra mugugni e scetticismo. 5 gol e 3 assist in 30 presenze sono poi bastati per fare breccia nel cuore dei tifosi giallorossi, alcuni dei quali convinti che avrebbe potuto farsi rispettare anche nella massima serie, magari come primo rincalzo offensivo, o anche solo in un momento di necessità. Alla fine la decisione è stata presa e Di Mariano ha deciso, non a cuor leggero, di lasciare casa per tornare a casa. Circa un milione di euro per le casse del Lecce, che ora farà leva su questo tesoretto per puntellare il proprio reparto difensivo. A tal proposito, si continua a monitorare la pista che porterebbe a Giangiacomo Magnani, centrale di proprietà del Verona che piace anche alla Cremonese. La concorrenza della neopromossa lombarda potrebbe complicare l’affare, ma i salentini sembrano essere in vantaggio nella corsa al difensore ex Sassuolo e Sampdoria.