Lecce, futuro incerto per i lavoratori di Sanitaservice, Usb e Cgil: il 24 ottobre protesta sotto la Regione

LECCE – Riprende lo stato di agitazione dei Lavoratori ex OSS della ASL di Lecce, ricollocati in Sanitaservice con mansioni di ausiliari. A inizio settembre, nell’incontro con i rappresentanti dell’Asl e di Sanitaservice, erano arrivati rassicurazioni, tanto che 19 dei 36 lavoratori licenziati a fine luglio,  poichè avevano i requisiti per la successiva stabilizzazione. sarebbero dovuti tornare al lavoro già un mese fa, e per i restanti era stata avanzata la possibilità di promuovere occasioni di reclutamento all’interno di strutture sanitarie private e l’eventualità anche di essere riassunti da Sanitaservice, ma ad ora tutto questo non è avvenuto e così Usb e Cgil annunciano una nuova mobilitazione per il 24 ottobre sotto la sede della Regione, anche perchè c’è preoccupazione per gli altri lavoratori di Sanitservice, circa 70, che a novembre termineranno di lavorare e per ora non hanno certezze.