La Virtus Francavilla ospita il Potenza in Coppa, Calabro studia una formazione sperimentale

In vista della sfida di Coppa Italia di categoria, è più che lecito aspettarsi una Virtus Francavilla sperimentale. Nelle dichiarazioni pre-gara, mister Antonio Calabro ha spiegato che la gara di questa sera (fischio d’inizio fissato per le 21) sarà utile anche per vedere all’opera chi fino ad ora non è riuscito a mettersi in luce come avrebbe desiderato. Aspettiamoci dunque un massiccio turnover: chiamato al riposo Avella, il suo posto fra i pali verrà preso da uno fra Milli e Romagnoli, con quest’ultimo in vantaggio. In difesa pronto ad assaporare una maglia dal primo minuto Solcia, che da subentrato ha già raccolto quattro presenze in campionato. A coadiuvare l’atalantino potrebbe esserci il debuttante Minelli, mentre a sostenere i due giovani verrà chiamato agli straordinari uno fra Miceli e Idda. Sull’out di destra Carella è in vantaggio su Cisco, mentre sul versante opposto potrebbe rivedersi dal primo minuto Enyan, tornato ad assaggiare il terreno di gioco in occasione del derby vinto con la Fidelis Andria. In mediana potrebbero agire Risolo, Cardoselli e Mastropietro, mentre in attacco solo Ekuban è certo di un posto. Ad affiancare l’attaccante italo-ghanese potrebbe esserci Leonardo Perez, assente sabato per infortunio, ma apparentemente recuperato in quanto presente nella lista dei convocati. Scalpita per mettersi in mostra a gara in corso anche il 2003 Ejesi, già visto in campo allo Zaccheria negli ultimi minuti della gara disputata con il Foggia. Si giocherà chiaramente per vincere, con tutte le intenzioni di passare il turno, così come accaduto due volte su cinque negli ultimi sei anni.