0 Condiviso 1150 Visto

“Itaca sempre”, la mostra del fotoreporter Marcello Carrozzo a Mesagne

MESAGNE- Sono fotografati i migranti, le tragedie da loro subite, la fame, le torture indicibili tra una coperta isotermica che incornicia la guerra e il raggio di sole che fa capolino dalla finestra: è stata allestita la celebre mostra “Itaca sempre” del fotoreporter internazionale Marcello Carrozzo nel liceo scientifico “E. Ferdinando” di Mesagne, in occasione dell’apertura della quinta edizione del Festival della Cooperazione internazionale.

La mostra è stata inaugurata nella giornata di ieri, 29 ottobre alla presenza del Prefetto di Brindisi Carolina Bellantoni, dell’arcivescovo di Brindisi- Ostuni Domenico Caliandro, del sindaco di Mesagne Toni Matarrelli, del dirigente del commissariato Giuseppe Massaro, del capitano della compagnia di San Vito dei Normanni, Antonio Corvino e del capitano della Guardia di Finanza Giovanni Lanciano.

“Itaca sempre” è inserita nell’ambito della rosa di attività di Orientamento dell’istituto per l’alto valore formativo e umano ed è stata patrocinata dall’amministrazione comunale, orgogliosa che la prestigiosa mostra ha toccato importanti città europee e varie città d’Italia.

Infatti, “Itaca sempre” è stata allestita anche a Massafra, in un liceo e in una scuola media di Ostuni e via via nel resto del territorio pugliese. “Itaca sempre” oltre a essere uno dei documenti storici più completi riguardo il fenomeno dell’immigrazione, è anche una cronaca puntuale e precisa che racconta le atrocità subite da esseri umani che hanno l’unica colpa di essere nati nella parte sbagliata del mondo.

La mostra è a disposizione della cittadinanza e sarà possibile visitarla su prenotazione a partire dal 4 novembre inviando una e-mail all’indirizzo: prenotazione@iissferdinando.edu.it