0 Condiviso 1154 Visto

Taranto, incendio ex Ilva: a fuoco nastro trasportatore, nessun ferito o intossicato

TARANTO- È stata avvistata da più zone della città: una colonna di fumo nera si è sollevata dall’impianto Acciaierie d’Italia dalle 9 circa della mattina del 30 luglio.

Dalla prime informazioni, pare che a prendere fuoco sia stato il nastro trasportatore che dal quarto sporgente portuale trasferisce i minerali e le materie prime per la produzione dell’acciaio all’interno dello stabilimento nei parchi minerali. A provocare l’incendio, ha spiegato Gennaro Oliva coordinatore di fabbrica Uilm, potrebbe essere stata una mancata manutenzione dell’impianto che se non viene sottoposto a controlli con regolarità, l’attrito, l’usura e il surriscaldamento, possono provocare prima o poi un incendio.

La presenza della molta gomma crea, poi, molto fumo e sul posto sono giunti i vigili del fuoco del siderurgico per domare le fiamme. Al momento non è stato rilevato alcun ferito o intossicato dai fumi provocati dall’incendio.