0 Condiviso 581 Visto

Carpino, brucia la collina di Pastromele: fiamme lambiscono case. Il sindaco: “Criminali”

CARPINO- Notte di paura sul Gargano, a Carpino, dove le fiamme hanno bruciato circa venti ettari di macchia mediterranea sulla collina Pastromele: sul posto sono giunti i vigili del fuoco, operai Arif e volontari della Protezione civile.

È accaduto intorno alle 22.30 del 18 agosto quando in poche ore circa venti ettari sono stati bruciati dalle fiamme che hanno attraversato la collina fino a lambire via Santa Croce e a minacciare alcune abitazioni.

Il rogo è stato spento all’alba di oggi, 19 agosto, grazie al massiccio intervento di vigili del fuoco e volontari: sul posto, infatti, hanno operato due squadre del 115, provenienti dai distaccamenti di Vico del Gargano e Lucera, con supporto di un’autobotte da Foggia.

Tutte le operazioni sono state coordinate dal Dos – direttore delle operazioni di spegnimento dei vigili del fuoco e l’incendio è, con molta probabilità, di natura dolosa. Il fuoco, infatti, sarebbe stato attivato in più punti, contemporaneamente. L’ira del sindaco, Rocco di Brina: “Criminali coloro i quali hanno appiccato il fuoco distruggendo una buona parte della nostra collina e della sentieristica appena realizzata”.