0 Condiviso 596 Visto
Puglia Meteo
Cielo Coperto
13.33°C

Il Lecce affonda il Venezia e vola al secondo posto

Il Lecce espugna il campo del Venezia e si porta, momentaneamente, al secondo posto in classifica, grazie alla terza doppietta consecutiva di Massimo Coda, sempre più bomber del campionato.

Il Lecce parte benissimo e già all’11’ trova il primo gol dell’incontro con Stefano Pettinari che si fa trovare in area di rigore pronto sul cross di Gallo, per il centravanti romano è il secondo gol in due partite. Il Lecce prova a fare la partita ma il Venezia con cuore e orgoglio si riporta in avanti e poco dopo si fa pericoloso con Mazzocchi ma è abile Pisacane a bloccare il l’avanzata dell’attaccante dei lagunari, che devono aspettare il 45′ per raggiungere il pari che giunge grazie ad un tocco maldestro di Lucioni dentro l’area che spedisce il pallone alle spalle dell’incolpevole Gabriel.

LA RIPRESA. Nel secondo tempo i padroni di casa partono fortissimo ed è subito decisivo Gabriel con una parata mostruosa su Bocalon che si vede strozzare l’urlo in gol. Il calcio ha delle regole non scritte, una di queste è quella che recita, gol sbagliato gol subito e viene applicata al Penzo un minuto dopo Majer crossa in area e Coda firma il gol dell’1-2 con un colpo di testa potente e preciso. Il nuovo vantaggio dura appena sette minuti tanto ci mette Esposito a servire Maleh che con una splendida volee mancina da dentro l’area batte il portiere giallorosso. A venti minuti dalla fine però il momento decisivo, Pisacane viene steso in area di rigore, dal dischetto Coda firma la sua terza doppietta in tre partite e permette al Lecce di portare a casa l’intera posta in palio. Nel finale il Venezia ci prova ma la difesa giallorossa resiste all’assalto. Vittoria che significa secondo posto ora gli uomini di Corini e i suoi tifosi sono autorizzati a sognare.