0 Condiviso 717 Visto

Il brindisino Matteo Spagnolo è in NBA: scelto dai Minnesota Timberwolves

No, non è un sogno. Tantomeno un videogame, per quanto possa maledettamente somigliarci. Questa notte, durante il secondo giro del Draft NBA, Matteo Spagnolo è stato scelto dai Minnesota Timberwolves. Il giovane brindisino avrà dunque la possibilità di mettersi in mostra nella Lega cestistica più importante al mondo, e potrà confrontarsi con le stelle del basket americano, le stesse che fino a qualche giorno fa ammirava in TV. Il classe 2003 viene considerato da molti come un vero e proprio prodigio di questo sport: cresciuto nel vivaio della Mesn Sana Siena, ha debuttato in Serie B alla tenera età di 14 anni. Fra le fila del Real Madrid B ha avuto modo di crescere in Spagna, in seconda serie, per poi debuttare in nazionale nel febbraio 2020. Il giovane talento pugliese è reduce da un’esperienza in Serie A, con addosso la maglia della Vanoli Cremona, ma ora è pronto al grande salto. A Spagnolo la scelta sul proprio futuro: resterà in Europa a giocarsi l’Eurolega con il Real Madrid (società che ne detiene ancora i diritti) o prenderà il primo volo destinazione USA per abbracciare il progetto Minnesota Timberwolves? Di certo, a prescindere da quella che sarà la sua decisione, la soddisfazione resta enorme, per la Puglia così come per l’Italia intera, che quest’anno ha avuto ben tre protagonisti nel Draft. Matteo è un 19enne che vede dinnanzi a sè una radiosa carriera, dunque per ora ci limitiamo a fargli i complimenti. Per il resto gli auguriamo di girare il mondo, magari con un pallone da basket in mano, ma sempre con la Puglia nel cuore.