Sindaco di Valenzano nella bufera: "E' un complotto", ma la 26enne lo sconfessa per la seconda volta

Un altro capitolo nel sequel di Valenzano che nei giorni scorsi ha visto protagonisti il sindaco Antonio Lomoro  e una 26enne del posto alla quale il primo cittadino avrebbe chiesto via chat favori sessuali in cambio di un posto di lavoro. La storia si arricchisce di particolari fino a immaginare un presunto complotto del quale il sindaco sarebbe vittima. 

leggi di più 0 Commenti

Brindisi: filmarono donna durante rapporti sessuali, in tre a giudizio

Il gip di Brindisi ha disposto il giudizio immediato per tre persone, tutte di Brindisi, accusate di concorso in estorsione aggravata per aver filmato una donna, a sua insaputa, mentre facevano sesso di gruppo. E di averla poi minacciata di diffondere sul web il video se non avesse consegnato la somma di 1.000 euro. 

leggi di più 0 Commenti

Omicidio a Japigia, 36 bossoli sul luogo dell'agguato

E' stato eseguito più di uno stub, e sono state ascoltate numerose persone, nell'ambito delle indagini sull'agguato avvenuto due giorni fa in via Peucetia a Japigia in cui è rimasto ucciso Giuseppe Gelao, di 39 anni, morto sul colpo, e ferito gravemente Antonino Palermiti, di 29 anni, nipote del boss Eugenio Palermiti sottoposto, nella notte, ad intervento chirurgico al Policlinico di Bari e ora ricoverato nel reparto di Rianimazione.   

leggi di più 0 Commenti

Ordigno esplode davanti a studio avvocato salentino

Una grossa bomba carta artigianale è stata fatta esplodere nella notte a Nardò, in provincia di Lecce, da persone non dentificate davanti all'ingresso dello studio professionale di Franco Orlando, avvocato di 50 anni, conosciuto per aver difeso l'attentatore della scuola 'Morvillo Falcone', a Brindisi, Giovanni Vantaggiato. 

leggi di più 0 Commenti

Spari al Perotti, identificato il bullo di 16 anni

Chi  ha sentito i colpi di pistola provenire dal cortile dell’istituto alberghiero Armando Perotti di via Niceforo a Bari per un attimo ha avuto paura. I carabinieri intervenuti subito dopo l’allarme hanno identificato il 16enne,  convinto insieme con un compagno,  di fare la solita bravata ma che armato di pistola per fortuna a salve ha creato momenti di panico nel cortile dell’istituto alberghiero.

leggi di più 0 Commenti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...