0 Condiviso 252 Visto

Giustizia | Nuovo sit-in degli avvocati del foro di Bari

Dopo le chiavi, i tesserini professionali. Gli avvocati del foro di Bari li hanno consegnati simbolicamente per lanciare un grido di allarme contro la “paralisi della giustizia”. Alcune decine le toghe che hanno aderito alla manifestazione pacifica. Questo secondo sit-in si è svolto come il primo nel cortile del Palagiustizia di piazza De Nicola. Martedì scorso gli avvocati avevano consegnato le chiavi, questa volta i tesserini della categoria, con la promessa di un nuovo appuntamento previsto per venerdì prossimo, quando consegneranno i codici. Dietro i simboli la richiesta “al Governo nazionale e al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di un unico provvedimento uguale per tutti. La macchina giudiziaria deve essere riattivata immediatamente disponendo il rientro alla piena attività dei cancellieri e del personale amministrativo. La giustizia – dicono – non può essere rimandata sine die. Stiamo avendo rinvii fino al 2023, è inaccettabile. Oggi gli invisibili sono i cittadini che non vedono tutelati i propri diritti nei tribunali”.