0 Condiviso 1762 Visto

Giornata della disabilità, AntennaSud aderisce con lo spot di Mingo

BARI- “Lo so quello che pensate di me perché anche se in modo differente, io vi capisco e sento quello che spesso non riuscite a sentire, vedo quello che non riuscite a vedere ma al contrario di voi io non mi sento migliore. Perché io sono differente, perché io sono autistico, mica scemo”: sulle toccanti note del pianoforte Mingo affronta con delicatezza il tema del pregiudizio e della difficoltà di inserimento sociale per le persone con la sindrome autistica.

AntennaSud aderisce anche quest’anno alla Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita il 3 dicembre 1992 dall’Onu perché è importante promuovere i valori e impegnarsi per il superamento delle barriere fisiche, cognitive, sensoriali e culturali.

La Giornata ha lo scopo di sensibilizzare sul tema del diritto universale a prendere parte attivamente a ogni ambito della vita sociale; di stimolare il dibattito e il confronto sulla necessità di dar luogo a una società equa e dialogante, di contribuire al superamento di ogni forma di razzismo e di esclusione. Per questo motivo, sui canali di AntennaSud, è riproposto lo spot girato da Mingo in collaborazione con l’associazione “Vinci con noi, sport e disabilità” di Triggiano (Bari).

La Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità si inscrive in un più ampio contesto di ripartenza, di contrasto alle discriminazioni di ogni genere e di incremento delle prospettive di crescita e di coesione sociale. Questi sono tra gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni unite e, in particolare, in quelli inerenti alla qualità dell’educazione, alla riduzione delle disuguaglianze e al rafforzamento del dialogo tra i popoli.

Perché “una società evoluta e accogliente non lascia indietro nessuno e crea, invece, sinergie vincenti attraverso il fare rete. Conoscere è il primo passo per creare una società inclusiva senza differenze, oltre il giudizio e il pregiudizio” dice l’associazione “Vinci con noi”.