Francavilla Fontana, ultima chiamata per il Fermi: “serve la nuova sede”

FRANCAVILLA FONTANA – Ultima chiamata per l’istituto tecnico Fermi di Francavilla Fontana: serve una nuova sede. E serve in tempi brevi. L’appello della dirigente scolastica.

 Vecchia la sede, vecchia la storia

È la seconda scuola più numerosa della provincia di Brindisi, ma è ospitata in una decadente palazzina, logisticamente inadatta ad accogliere studenti, laboratori, personale. Eppure, nonostante tutto, è un’eccellenza riconosciuta, in cerca di una nuova sede. Senza quella, l’istituto tecnico settore tecnologico Fermi dovrà prima o poi traslocare anche da Francavilla Fontana. Eppure, lo schema appariva semplice: il Comune avrebbe donato un terreno alla Provincia di Brindisi che, poi, ci avrebbe costruito la nuova sede. Se ne parla da oltre un decennio. L’attuale amministrazione ha individuato un terreno in zona Peschiera dove, però, insiste un traliccio dell’alta tensione che andrebbe spostato. Un’impresa evidentemente titanica, perché il traliccio è ancora lì. E così, la dirigente scolastica Beatrice Monopoli, carta, penna e pec, ha inviato una missiva all’amministrazione guidata dal sindaco Antonello Denuzzo che profuma di appello. Oltre che di ultima chance  colorata dai fondi del PNRR