Foggia-Messina 1-0, sorridono i rossoneri. La sintesi

FOGGIA – Riesce a dare continuità al pareggio esterno contro il Monterosi, il Foggia. I rossoneri tornano a vincere in campionato e lo fanno contro il Messina. Allo Zaccheria finisce 1-0 il confronto contro i peloritani.

Avaro di emozioni il primo tempo, gara decisamente contratta. Al 6′ occasione Messina con un tiro di Fofana, che costringe Dalmasso al calcio d’angolo. La risposta rossonera arriva al 24′: punizione di Peralta, respinge Lewandowski, poi ci prova anche Rizzo. Nulla di fatto. Occasione anche al 42′: punizione di Costa, in area Vuthaj trova la sponda per Garattoni, che non inquadra lo specchio della porta.

Va decisamente meglio nella ripresa. Foggia che ha in mano il pallino del gioco e crea tante occasioni. Al 51′ Peschetola spreca a pochi passi dal portiere ospite, al 52′ ingenuità di Ferrini che trattiene per la maglia Vuthaj: calcio di rigore. Ma dal dischetto Petermann si fa ipnotizzare da Lewandowski, che blocca il pallone in due tempi. La porta peloritana sembra stregata, visto che al 69′ Ogunseye si gira fa partire col destro un tiro potente e preciso, la palla scheggia il palo. Il fortino giallorosso cade però al 70′. Angolo di Costa, in area incornata di Petermann, sfera che colpisce il palo interno e gonfia la rete per l’1-0. Rossoneri che hanno modo di sfiorare anche il raddoppio. L’occasione più ghiotta al 73′ con Peralta, sassata dal limite per l’ex Ternana, ancora reattivo Lewandowski. Poco male: per tornare al successo dopo due partite basta cosi. I ragazzi di Gallo si consolidano in zona playoff, situazione cupa per i siciliani.

FOGGIA-MESSINA 1-0 

Marcatori: 71′ Petermann (F)

FOGGIA (3-5-2): Dalmasso; Sciacca, Di Pasquale, Rizzo (58′ Di Noia); Garattoni, Frigerio, Petermann, Peschetola (58′ Di Noia), Costa; Peralta (89′ Leo), Vuthaj (89′ Tonin). A disposizione: Illuzzi, Nobile, Nicolao, Rotoli, Chierico, Odjer, Iacoponi, Battimelli. All.: Gallo.

MESSINA (3-4-3): Lewandowski; Angileri, Ferrini, Filì (38′ Trasciani); Konate (47′ Fazzi; 67′ Fiorani), Marino, Fofana, Versienti; Zuppel, Baldé (59′ Grillo), Iannone (48′ Catania). A disposizione: Daga, Berto, Curiale, Napoletano. All.: Cinelli.

ARBITRO: Ancora di Roma 1.