Fidelis Andria-Juve Stabia 0-1, la decide Pandolfi (sintesi)

ANDRIA – Gli sforzi profusi dalla Fidelis Andria non sono bastati per portare punti a casa. Al Degli Ulivi la formazione di Doudou viene sconfitta dalla Juve Stabia: 0-1 il risultato, decide il match una rete di Pandolfi.

Formazioni: 4-3-1-2 per gli azzurri, che devono fare a meno di Arrigoni, al suo posto Candellori con Djibril e Zenelaj, ospiti col 4-3-3. Prima frazione che parte in maniera frizzante: Al 10′ punizione di Urso che impegna Barosi, palla in angolo. All’11 disattenzione di Zenelaj che consente a Pandolfi di scattare, evita Delvino e poi calcia di Potenza. Savini respinge. Al 31′ tentativo di Mignanelli, ben servito di tacco ancora da Pandolfi, respinge Savini e poi Gerbo combina poco. Al 34′ doppia conclusione ravvicinata dei padroni di casa: prima il palo di Persichini, poi Bolsius non riesce ad approfittare.

Ritmi più bassi tra le due squadre nella ripresa. Da segnalare al 51′ un tentativo al volo di Persichini ed al 56′ un’altra conclusione su punizione. Al 63′ le vespe ci provano con Bernardotto ma non succede nulla. La gara si sblocca al minuto numero 83′: cross di Mignanelli perfetto di Pandolfi, che di testa non sbaglia e trafigge il portiere federiciano per lo 0-1. Andria che abbozza una reazione su punizione, tentativo che si traduce in un nulla di fatto. Stavolta è una domenica amara.

FIDELIS ANDRIA-JUVE STABIA 0-1

RETI: 83′ Pandolfi (J).

FIDELIS ANDRIA (4-3-1-2): Savini; Hadziosmanovic (76′ Mariani), Delvino, Dalmazzi, Ciotti; Djibril, Candellori, Zenelaj (87′ Sipos); Urso; Bolsius, Persichini (73′ Mercurio). Panchina: Zamarion, Tortorelli, Graziano, Orfei, Fabriani, Pavone, Alba, Milillo, Tulli. All.: Doudou.

JUVE STABIA (4-3-3): Barosi; Mignanelli, Caldore, Altobelli, Maggioni; Gerbo (75′ Ricci), Scaccabarozzi, Berardocco (87′ Maselli); Pandolfi (86′ D’Agostino), Santos (61′ Zigoni), Guarracino (75′ Silipo). Panchina: Russo, Dell’Orfanello, Carbone, Bentivegna, Picardi, Vimercati, Peluso. All. Colucci.

ARBITRO: Sfira di Pordenone. Assistenti: Marchese e Barcherini. IV: Mastrodomenico.

AMMONITI: Savini, Delvino, Urso, Bolsisu (F), Caldore, Pandolfi, Guarracino (J).