0 Condiviso 71 Visto
Puglia Meteo
Nubi Sparse
18.33°C

Fase 3 | Lopalco, contro Covid identificare chi ha sintomi

Identificare “chi ha i sintomi” e fare “un’attenta azione di tracciamento dei contatti”: è questa, secondo l’epidemiologo Pierluigi Lopalco, capo della task force pugliese per l’emergenza coronavirus, la strada per scovare i “fantasmi”, cioè gli asintomatici. Lo scrive su facebook. Per dimostrare la sua tesi, Lopalco prende spunto da uno studio pubblicato sul “New England Journal of Medicine” che analizza l’epidemia di Covid-19 scoppiata a febbraio sulla nave da crociera Diamond Princess. “Il portatore, in quanto soggetto infetto, può essere variamente contagioso”, spiega Lopalco. Riportando il caso Diamond Princess, Lopalco evidenzia che gli studiosi “hanno individuato e descritto un gruppo di 96 passeggeri asintomatici che sono risultati positivi al test e quindi trasferiti in ospedale, insieme a 32 loro compagni di cabina (negativi al test). Undici di questi 96 (11,5%) hanno dopo poco mostrato ii sintomi di malattia: erano cioè portatori in incubazione. Gli altri sono rimasti asintomatici. Dei 32 compagni di cabina, che sono stati quindi sicuramente esposti a un portatore asintomatico, 8 sono poi risultati anch’essi positivi (25%)”. Quindi, secondo Lopalco, gli “asintomatici svolgono un ruolo importante nel sostenere la presenza del virus in una comunità; Sono molti i portatori che non sviluppano alcun sintomo (quasi il 90% in questa casistica) e restano dunque asintomatici; La contagiosità di questi casi probabilmente non è altissima, visto che solo il 25% dei compagni di cabina di un soggetto sicuramente positivo ha poi contratto l’infezione. Le persone contagiate da asintomatici sono anch’esse restate asintomatiche; Portatori giovani adulti risolvono l’infezione inapparente entro una settimana”.