Fase 3 | Da Regione Puglia 1,5 mln per il settore musica

Condividi

Sono disponibili, sul sito web pugliasounds.it, i primi cinque nuovi avvisi pubblici che rientrano in Puglia Sounds Plus, la nuova linea di intervento per sostenere e rilanciare il comparto musicale dopo il lockdown causato dal coronavirus. Un'azione da 1,5 milioni di euro per il biennio 2020/2021, pensata per accompagnare il rilancio dell'attività di artisti, operatori, etichette discografiche, produttori, agenzie di booking, organizzatori di concerti, festival. Si tratta - secondo la Regione Puglia - dell'unica misura nel suo genere in Italia. I bandi, che tengono conto dei suggerimenti espressi da musicisti e operatori musicali pugliesi introducono alcune novità rispetto ai precedenti avvisi pubblici Puglia Sounds: dall'acconto del 40% dell'importo finanziato alla semplificazione delle procedure. "Siamo i primi in Italia a mettere in campo un'azione strutturata per sostenere la musica perché crediamo che la cultura sia fondamentale per la ripresa del Paese - commenta il governatore pugliese Michele Emiliano -. Si tratta di un complesso di azioni in grado di rilanciare il comparto e dare un sostegno concreto ai lavoratori della musica pugliesi messi a dura prova dall'emergenza degli ultimi mesi". "Finalmente usciamo dall'emergenza e rilanciamo il settore musicale con i primi bandi e un investimento pari a 1,5 milioni di euro tra 2020 e 2021. Sono soddisfatta del lavoro svolto da Puglia Sounds e dagli operatori, che sono stati coinvolti attivamente e hanno fornito indicazioni preziose", dichiara l'assessore Loredana Capone. Tutti gli avvisi pubblici prevedono la realizzazione delle attività nel periodo compreso tra l'uno settembre 2020 e il 15 maggio 2021.

Nessun commento ancora

Lascia un commento