0 Condiviso 1860 Visto

Editoria | Gazzetta Mezzogiorno: voto creditori verso società Ecologica

Il prossimo proprietario della Gazzetta del Mezzogiorno potrebbe essere la società Ecologica, del gruppo imprenditoriale Miccolis di Taranto. A quanto si apprende, la maggior parte dei creditori delle società Mediterranea ed Edisud, rispettivamente proprietaria e editrice della Gazzetta, entrambe in procedura fallimentare, sono orientanti verso il voto in favore della proposta di concordato della società tarantina. L’offerta di Ecologica, come già emerso dai pareri dei curatori fallimentari, è risultata più vantaggiosa rispetto a quella dell’altra società, la Ledi del gruppo Ladisa. Ledi ha editato la Gazzetta negli ultimi sei mesi, dopo la cessazione dell’esercizio provvisorio fino al 31 luglio scorso con un contratto di fitto di ramo d’azienda. La decisione di non prorogare il contratto in attesa che si concludesse la procedura fallimentare con assegnazione della testata al definito proprietario editore ha comportato la cessazione delle pubblicazioni del giornale, a partire dall’1 agosto, dopo 134 anni. I creditori hanno tempo per votare fino al prossimo 28 agosto. Dopo il voto il Tribunale dovrà verificare la regolarità della procedura e poi fissare una udienza di omologa. Nel frattempo potrebbe comunque già assegnare la testata alla società risultata vincitrice della procedura, consentendo al giornale nel giro di qualche giorno di tornare in edicola.
Intanto sulla vicenda abbiamo ascoltato Vito Ladisa, proprietario del gruppo Ledi che ha editato il giornale fino allo scorso 31 luglio:
“Noi rispettiamo la legge – ha affermato Vito Ladisa – silenzio nel periodo di voto, diciamo no alla turbativa d’asta e al rischio di un mercato del voto. Siamo abituati a rispettare le istituzioni e a metterci la faccia …”