0 Condiviso 1029 Visto

Palo del Colle, controlli a tappeto dei carabinieri: due arresti per spaccio e uno per cumulo pene

PALO DEL COLLE- Hanno notato un viavai di giovani dal centro storico che si sono aggirati nei pressi di una casa disabitata e allora hanno voluto vederci chiaro: sono stati arrestati un giovane palese di 23 anni e uno di 25 di Grumo Appula, già noti alle forze dell’ordine, per spaccio di stupefacenti. Inoltre, all’esito dei controlli è stato rintracciato e messo ai domiciliari un 50enne di Palo del Colle in esecuzione di un ordine di carcerazione per cumulo pene.

Sono stati i militari della stazione carabinieri di Palo del Colle, che negli ultimi giorni stanno intensificando ancor di più i controlli e i servizi straordinari finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, a colpire nel centro storico.

Nello specifico, i carabinieri hanno effettuato un servizio straordinario finalizzato al contrasto della vendita sostanze stupefacenti. Nel tardo pomeriggio, hanno notato diversi strani movimenti e andirivieni di giovani nel centro storico, nelle vicinanze della casa comunale. Insospettiti da tali movimenti, i militari della stazione carabinieri hanno deciso di intervenire ed effettuare un controllo a tappeto delle stradine interessate. All’esito dell’intervento sono stati bloccati diversi giovani, tra cui due ragazzi, che sono stati notati chiaramente armeggiare sul parapetto di una finestra di una abitazione abbandonata.

I militari hanno immediatamente perquisito il luogo e rinvenuto, quindi nella disponibilità dei due, diversa sostanza stupefacente. In particolare, in due buste venivano rinvenute 31 dosi di marijuana, per un peso di 40 grammi circa, 25 dosi di hashish per un peso di 35 grammi circa, nonché denaro in contante sulla persona di uno dei due giovani, ritenuto provento dell’attività di spaccio. Date le circostanze, i due giovani sono stati condotti presso la stazione carabinieri di Palo del Colle, dove sono stati dichiarati in arresto e dopo il giudizio direttissimo sono stati entrambe sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Inoltre, all’esito dei controlli è stato rintracciato e sottoposto alla detenzione domiciliare un 50enne del posto, in esecuzione di un ordine di carcerazione per cumulo pene.