Droga | Operazione carabinieri a Taranto, nove arresti

Condividi

Un'operazione antidroga dei Carabinieri del Comando Provinciale di Taranto ha portato oggi alla notifica di nove ordinanze di custodia cautelare (otto in carcere e una agli arresti domiciliari), firmate dal gip Francesco Maccagnano su richiesta del pm Francesco Ciardo. Le persone arrestate, tra le quali tre donne, sono accusate, in concorso, di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Il gruppo, che operava nel borgo di Taranto, tra le vie Capecelatro, Dante e Minniti, arrivava a spacciare quotidianamente circa cento dosi di sostanza stupefacente con un introito stimato intorno ai tremila-quattromila euro al giorno. Due coppie di coniugi (Mirko Nocito di 31 anni e Marianna Pignatelli di 34; Antonio Greco di 43 anni e Annunziata Tolisano di 44), oltre ad essere direttamente implicate nella vendita della sostanza stupefacente, predisponevano il controllo della strada attraverso delle "vedette", che davano indicazioni agli acquirenti e osservavano turni di sorveglianza. Gli assuntori di droga, una volta avuto un cenno di consenso da parte delle "sentinelle", accedevano all'interno del condominio, dove attraverso una grata in ferro, veniva fornita loro la sostanza stupefacente. In altre circostanze lo spacciatore andava a prelevare le dosi in appartamenti in cui veniva custodita la droga e dove dimoravano anche minori. Gli indagati utilizzavano per le comunicazioni principalmente le chat di whatsapp, che venivano cancellate in quanto temevano di essere intercettati (elimina la mia chat... no la cronologia... elimina proprio la chat").

Nessun commento ancora

Lascia un commento