Ugento, va a fare un bagno e non rientra: disperso ritrovato dopo due ore dalla capitaneria

UGENTO-  È andato a fare un bagno con un amico verso le 14 ma non è rientrato con lui: allarme disperso in mare nel pomeriggio di oggi a Lido Marini. Fortunatamente il malcapitato è stato ritrovato un paio di ore dopo dalla Capitaneria di porto.

È accaduto nel pomeriggio dell’1 ottobre nella marina di Ugento quando una segnalazione telefonica è arrivata alla sala operativa della capitaneria di porto di Gallipoli intorno alle 15. Un uomo di 57 anni non ha fatto rientro dopo essere andato a fare un bagno in acqua con un amico.

Immediatamente la sala operativa della Capitaneria di porto di Gallipoli ha disposto l’uscita della “m/v cp 886” di Locamare Leuca e dell’unità costiera “G.C. 124”, nonché di una pattuglia via terra al fine di procedere alle operazioni di ricerca.

In virtù delle condizioni marine in zona e dopo un’attenta valutazione dell’area, le ricerche si sono concentrate più a sud. Dopo oltre due ore di infruttuoso pattugliamento, alle 17.09 la persona dispersa è stata intercettata dai militari della m/v cp 886 e successivamente recuperata a bordo, con l’ausilio anche dei militari a bordo del dipendente battello g.c. 124.

L’operazione è stata coordinata dal Mrsc di Bari e ha visto impiegato anche un mezzo aereo dei vigili del fuoco, partito sempre da Bari.

Il buon esito del soccorso è dipeso dalla perizia marinaresca e dall’esperienza degli equipaggi che, intuendo il moto della corrente in zona, si sono diretti nelle acque in cui poteva essere più probabile la presenza del naufrago, operando peraltro con la consapevolezza del previsto e imminente peggioramento delle condizioni meteo che in serata avrebbe reso più complessa ogni attività. Il malcapitato, in discrete condizioni di salute, è stato trasportato verso il porto di Santa Maria di Leuca per essere sottoposto ai necessari controlli da parte dei sanitari del 118.