0 Condiviso 241 Visto

Di Gioia, atto II: nessun cambio in sei mesi

A sei mesi dal primo strappo, Leonardo Di Gioia lascia l’esecutivo di Michele Emiliano. Continuo controllo del Governatore sul comparto, mancate assunzioni e nomine politiche all’Arif tra le motivazioni dell’addio. Stavolta definitivo.