0 Condiviso 389 Visto

Cultura della legalità, a scuola con i carabinieri di Potenza e i cani del nucleo cinofili

POTENZA- L’Arma dei carabinieri, anche per l’anno scolastico in corso, come già avvenuto in passato, sta assicurando il proprio contributo alla formazione della “Cultura della legalità”, attraverso incontri didattici programmati sia presso gli istituti scolastici che con visite degli studenti alle caserme in cui hanno sede i reparti dell’Arma, in particolare i comandi di stazione e compagnia, capillarmente distribuiti su tutto il territorio potentino.

In tale ottica, il comandante della compagnia carabinieri di Potenza, il capitano Alberto Calabria, ha tenuto un incontro con gli studenti della scuola media “Sinisgalli” di Potenza.

All’evento, svoltosi anche alla presenza della dirigente scolastica e di un nutrito numero di insegnanti, hanno partecipato circa cento alunni, i quali hanno mostrato vivo interesse ed entusiasmo per l’iniziativa. Erano presenti anche i militari del nucleo cinofili carabinieri di Tito e della sezione radiomobile della compagnia di Potenza.

I temi affrontati dai carabinieri, i cani dell’unità cinofila e le auto

L’ufficiale, dopo essersi soffermato su temi attualissimi, afferenti la “Legalità”, che coinvolgono soprattutto i giovani, quali la sicurezza stradale, l’alcolismo, l’uso di sostanze stupefacenti, il bullismo, il rispetto delle regole e dell’ambiente, la violenza di genere, ha illustrato la struttura, i compiti dell’Arma dei carabinieri e l’importanza della capillarità sul territorio delle stazioni carabinieri.

A rendere ancora più speciale la giornata, per i giovani spettatori, ci hanno pensato le unità cinofile per la ricerca di droga ed esplosivi che insieme ai loro conduttori hanno svolto alcune esercitazioni pratiche spiegando la tipologia di addestramento al quale vengono sottoposti i cani ed il rapporto simbiotico tra animale e militare, nello svolgimento dei servizi istituzionali.

Tali dimostrazioni hanno suscitato molta curiosità negli alunni e insegnanti che, al termine dell’evento, hanno voluto anche premiare i due cani “Warrior” e “Neri”, oltre che per la bravura nell’esecuzione degli esercizi svolti anche per il costante lavoro espletato a difesa della legalità.

Durante le fasi salienti della manifestazione è stata mostrata anche la gazzella, un’Alfa Romeo Giulia in dotazione alla componente Radiomobile di Potenza, quale reparto dell’Arma dei carabinieri impiegato nelle attività istituzionali di pronto intervento, non a caso recante la scritta “112, numero unico di emergenza della Benemerita.

Di essa, i ragazzi hanno potuto cogliere le potenzialità tecnologiche e gli speciali equipaggiamenti di cui è dotato il veicolo, manifestando la loro curiosità mediante numerose domande e considerazioni.

D’intesa con i dirigenti scolastici della provincia, nel corrente anno scolastico, sono stati svolti numerosi analoghi incontri da parte di ufficiali dei carabinieri del comando provinciale di Potenza, con lo scopo di illustrare ulteriori argomenti, anche di natura storica, proporre le attività d’istituto dei reparti speciali dell’Arma, assicurare un proprio apporto per accompagnare le attività di orientamento degli studenti verso le loro scelte e le differenti opportunità lavorative future, cercando di infondere nei giovani la legalità ed altri principi ad essa strettamente connessi.