Covid 19 | Federalberghi: “Persi 300 milioni di fatturato nel 2020”

Condividi

Oltre 10 milioni di presenze in meno e un calo del fatturato del settore ricettivo pari a quasi 300milioni di euro nel 2020. Come se quasi 14 mila persone non percepissero lo stipendio da un anno. I conti in tasca agli operatori pugliesi del settore li fa Federalberghi, partendo dai numeri del centro studi dell'associazione relativi al 2018 per valutare l'impatto dell'emergenza sanitaria sull'economia. Prima contrazione a febbraio sugli stranieri, con venticinque punti in meno, poi a marzo il tracollo delle presenze con un -96,3% per gli stranieri e un -89,4% per gli italiani. Ad aprile il mercato si è completamente bloccato, con buona pace dei lavoratori stagionali, che si sono visti sfumare le possibilità di rimboccarsi le maniche, per una stima che si aggira attorno al -77,8%. per i mesi estivi sono in forse 7mila occupati e, una volta finita la cassa integrazione, l'onda lunga del post covid potrebbe travolgere anche i contratti a tempo indeterminato. “Ci stiamo chiedendo quando e come potremo riaprire ma molti di noi si chiedono se sia il caso di riaprire”, fanno sapere dall'associazione. Chiedono aiuti diretti per le imprese tutele specifiche per le imprese in affitto, interventi sulle imposte locali e nazionali, potenziamento e accelerazione dell'erogazione del credito, proroga della cassa integrazione.

Nessun commento ancora

Lascia un commento