0 Condiviso 100 Visto
Puglia Meteo
Poche Nuvole
20.47°C

Coronavirus: prezzi alle stelle di frutta e verdura

Volano i prezzi al consumo per la frutta con aumenti che al dettaglio variano dal 31% dei kiwi al 24% delle arance fino al 12% per le mele. Aumenti che si giustificano dalla svolta salutistica negli acquisti degli italiani ma anche dallo sconvolgimento in atto sul mercato per le limitazioni e le chiusure imposte dall’emergenza sanitaria. L’analisi si riferisce all’ultime mese di pandemia. Il balzo della spesa, secondo Coldiretti, oscilla tra il 14% della frutta al 24% per gli ortaggi nei supermercati nel periodo tra il 16 marzo e il 12 aprile 2020. “Una crescita trainata da un cambio di alimentazione, dal desiderio di avere in casa una scorta di vitamine e di vegetali. Invito rivolto dall’Istituto superiore di sanità ad aumentare la quota di frutta, verdura e legumi in ogni pasto della giornata. Se l’inflazione è praticamente azzerata, si registrano oscillazioni sui prezzi dei beni alimentari con un incremento superiore al 3 per cento per i prodotti freschi. Ad incidere sui prezzi la serrata di bar e ristoranti, e in alcune regioni anche dei mercati rionali. Coldiretti stima a 5 miliardi la cifra per i mancati acquisti di cibo e bevande nel canale della ristorazione per effetto del lockdown. Pranzi, cene, aperitivi e colazioni valeva il 35% del totale dei consumi alimentari degli italiani per un valore di 85 miliardi di euro all’anno.