0 Condiviso 806 Visto

Coppa Italia Dilettanti, Barletta-Ossese 3-1 nell’andata delle semifinali

CANOSA – Il Barletta vince il primo round. L’andata delle semifinali di Coppa Italia Dilettanti sorride ai biancorossi, che al San Sabino di Canosa battono 3-1 l’Ossese e il 27 aprile andranno in Sardegna forti del doppio vantaggio. A decidere il match un gol di Lavopa e la doppietta di Pignataro, prima del gol ospite di Chelo al 90′.

Farina ritrova Milella ma non può contare sullo squalificato Telera, Dettoli preferito a Marangi nell’undici titolare. Tra i sardi quattro squalificati, ma la prima vera occasione è proprio per la squadra di Loriga. Ripartenza al 14′, Chelo si presenta davanti a Tucci ma il portiere biancorosso respinge. Il Barletta, dopo qualche timida folata ad inizio partita, comincia a macinare gioco. Prima un colpo di testa di Pollidori al 20′ non inquadra lo specchio, poi un tiro-cross di Cafagna rischia di beffare Cherchi. Al 28′ arriva il gol: cross di Milella per la testa di Pignataro, il portiere dell’Ossese compie un miracolo sul nove biancorosso ma Lavopa è il più veloce nel ribadire in rete il pallone. Esplode il San Sabino per il vantaggio della squadra di Farina, che a ridosso dell’intervallo concede anche il bis: contropiede orchestrato da Vito Morra e Sante Russo, cross basso per la torsione di tacco di Pignataro e 2-0 con cui si va al riposo.

Nella ripresa ci prova prima Russo al 51′ con un tiro impreciso, ma due minuti dopo lo stesso numero sette imbecca Pignataro a centro area. Lo stacco di testa è perfetto e si insacca all’angolino per il 3-0 del Barletta. I biancorossi giocano sul velluto, le occasioni seppur non clamorose arrivano ugualmente ma né Russo né Pollidori riescono a concretizzarle. I ritmi si abbassano e ne trae beneficio l’Ossese, che all’85’ spreca due buone chances con Zinellu e Chelo. Al minuto 89 arriva il gol proprio di Chelo, che approfitta di una disattenzione del Barletta per tenere viva la qualificazione per i sardi.

I biancorossi sfiorano il poker con Russo in ripartenza, poi non c’è più tempo. Il Barletta vince 3-1, mette la testa avanti nel doppio confronto ma non può parlare di finale ipotecata. Il pass per Firenze va conquistato ad Ossi, in provincia di Sassari, mercoledì 27 aprile.