0 Condiviso 603 Visto

Brindisi, “Nautica e innovazione”: il convegno di Cetma allo Snim

BRINDISI- Nella splendida cornice del porticciolo turistico di Brindisi, si è svolto il convegno “Nautica e innovazione: casi di successo e nuove tecnologie”, organizzato da Cetma con la partecipazione di Punto impresa digitale – Camera di Commercio di Brindisi.

L’incontro si è tenuto in modalità ibrida, sia in presenza che da remoto, e si è focalizzato sulle tematiche dell’innovazione tecnologica in campo nautico, con particolare riferimento ai due settori di eccellenza del Cetma: i materiali e processi innovativi e le nuove tecnologie e il multimedia, in particolare realtà virtuale e aumentata.

Durante l’evento, il pubblico presente ha avuto la possibilità di immergersi nella realtà aumentata con Oculus, i visori immersivi attraverso i quali è stata data dimostrazione dell’applicazione della realtà aumentata per l’assistenza remota nel settore della nautica da diporto.

Gli interventi del convegno: prima e seconda parte

A fare gli onori di casa, introducendo e moderando i lavori, Marco Alvisi, neodirettore generale del Cetma, il cui intervento è stato seguito da quello di due ricercatori della divisione di Materiali avanzati del Cetma, gli ingegneri Pasquale Bene e Riccardo Angiuli, che hanno esplorato i settori della progettazione delle giunture incollate e dell’uso della termografia infrarossa nel settore nautico.

Agli interventi dei ricercatori Cetma si sono intervallati quelli di due importanti ospiti: Amedeo Migali, managing director di Micad, azienda ingegneristica con soluzioni all’avanguardia nel settore della nautica, e Gabriele Totisco, amministratore unico di Catmarine, tra le più importanti aziende italiane nella produzione di catamarani.

La prima parte del convegno si è chiusa con l’intervento di Silvio Pappadà e Andrea Salomi, ingegneri dei materiali e cofondatori di Cetma Composite, spinoff di Cetma famosa nel mondo per la realizzazione di pinne sportive ad alte prestazioni con l’utilizzo di materiali compositi avanzati.

Nella seconda parte del convegno è stato dato spazio alle tecnologie digitali 4.0 al servizio del settore nautico. Italo Spada, a capo del dipartimento di New technologies e design del Cetma, ha introdotto una dimostrazione pratica dell’applicazione immersiva in realtà virtuale per l’assistenza remota per il settore nautico, fruibile tramite i visori Oculus, a cura del dott. Giuseppe De Prezzo, a capo dell’area Multimedia di Cetma.

In chiusura, Simona Petrosillo e Stefano Malorgio del Punto Impresa Digitale della Camera di Commercio di Brindisi hanno trattato i temi dell’assessment per la crescita digitale delle imprese, con un focus sugli incentivi del Piano nazionale transizione 4.0.