0 Condiviso 1105 Visto

Lecce, vendita di alcol dopo la mezzanotte o senza mascherine: quattro negozi sanzionati

LECCE- Vendita di bevande alcoliche dopo la mezzanotte, cattiva conservazione degli alimenti, mancata esposizione all’ingresso del cartello indicante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno del locale e mancato utilizzo di dpi: quattro negozi sanzionati a Lecce dagli agenti della divisione Pas (Polizia amministrativa e sociale).

Nei giorni scorsi gli uomini della Questura di Lecce, hanno effettuato controlli tesi a garantire il rispetto delle norme vigenti in materia di contraffazione e verifiche sul rispetto delle ordinanze sindacali che disciplinano le attività commerciali della città di Lecce.

Le sanzioni ai quattro esercizi

All’esito di tale attività di controllo, avendo riscontrato delle irregolarità in un’attività commerciale sita in viale dell’Università, i poliziotti della Pas hanno contestato la vendita di bevande alcoliche in bottiglie di vetro oltre le ore 24, violazione, questa, che comporta una sanzione di euro 6.666,67 a carico del titolare. Un’altra attività, sita sempre in viale dell’Università, è stata sanzionata per la cattiva conservazione di alimenti.

Ciò comporta la violazione amministrativa che prevede il pagamento in misura ridotta di euro 1550. Mentre, a un’altra attività, sita in via D. Birago, è stata irrogata una sanzione di 400 euro per la mancata esposizione all’ingresso, del cartello indicante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente all’interno del locale, come previsto dalle linee guida sulla ripresa delle attività economiche allegate alle ordinanze del ministro della Salute. Applicata la norma delle stesse linee guida al dipendente di un esercizio commerciale, di via Duca degli Abruzzi, per il mancato utilizzo di dpi. Anche in questo caso, la sanzione prevista è di 400 euro.