0 Condiviso 1712 Visto

Qualità della vita in Puglia, Taranto è la peggiore provincia della regione: perde otto posizioni

Non sono buoni i piazzamenti in classifica delle città pugliesi per qualità della vita: la peggiore, risulta essere la città di Taranto che, rispetto ai dati del 2020, ha perso ben otto posizioni.

È stata pubblicata la classifica annuale di ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica assicurazioni, giunta alla 23esima edizione, che vede la Puglia dominare l’ultima parte della tabella.

L’analisi, che comprende diversi indicatori, prende in esame sia il numero di reati che vengono denunciati, sia la percezione della pericolosità sociale del luogo in cui si vive da parte dei cittadini. Dunque, la città di Taranto balzata alle cronache per diverse sparatorie nell’ultimo periodo, è la provincia della Puglia in cui i cittadini si sentono meno al sicuro.

Per quanto riguarda l’analisi delle altre province pugliesi, Bari ha recuperato due posizioni, salendo dalla numero 88 all’86, Lecce ne ha persa una, dalla 88 alla 87, Brindisi è scivolata un gradino più in basso, portandosi dalla 89esima alla 90esima posizione. Per la provincia BAT vi è il recupero di una, dalla 98 alla 97, mentre Foggia recupera due posti, portandosi dalla 107 alla 105, prima solo di Napoli con 106 punti e Crotone con 107 che chiude la classifica 2021.