Villa Castelli, la città dei centenari

VILLA CASTELLI – Nell’ultimo anno, in tre, hanno spento oltre 300 candeline. Numeri mica da ridere, in un paese di neppure 9mila abitanti che, della longevità, sembra voler fare un cavallo di battaglia. Si vive bene e pure a lungo a Villa Castelli, dove il 2021 ha regalato 3 compleanni davvero speciali. Lo scorso dicembre, i compleanni da ricordare sono stati addirittura 2.

I tre centenari

Il 21 dicembre, la comunità ha festeggiato, infatti, 101 anni del signor Giovanni Schiavilla. Un esempio di vita, vita vera, un po’ per tutti,  perché  Giovanni ha ricevuto la terza dose del vaccino proprio in questi giorni. Schiavilla ha preso parte alla seconda Guerra mondiale, in giro per l’Europa, rientrando a Villa Castelli nell’aprile del 1947, dopo 6 anni. E dire che lo davano per disperso.

Tanti auguri anche per la signora Maria Vincenza Solito, conosciuta da tutti come “Vicenz di Funcicchio”, che lo scorso 26 dicembre ha spento, pure lei, 101 candeline. Ha vissuto la sua vita tra i campi lavorando sin da giovane come “fattora” presso una masseria del posto e, in paese, tutti la ricordano in giro con il suo mini Califfo.

E come dimenticare la più giovane signora Vita Maria Gianfreda che, lo  scorso maggio, ha spento 100 candeline. Una vita sui campi, per Nonna Vita.

Vita che scorre, come il tempo. Come le generazioni di una città, Villa Castelli, dove si vive bene e a lungo. Alla faccia del covid e della pandemia.