0 Condiviso 711 Visto

Centro per l’impiego di Bisceglie, Spina risponde ad Angarano

La sottoscrizione dell’accordo tra l’amministrazione comunale e Arpal Puglia è già al centro del dibattito. Il potenziamento del centro per l’impiego di Bisceglie è l’intervento più recente del sindaco Angelantonio Angarano, che ha individuato nell’ex istituto “Sergio Cosmai” la nuova sede dell’agenzia. Una sede che lo stesso Angarano ha definito simbolica a margine della firma della convenzione con Arpal. Dopo sole 24 ore, però, è arrivato un riscontro negativo dalla politica cittadina.

Contrario alla collocazione del centro per l’impiego di Bisceglie Francesco Spina. Nel fine settimana, il candidato sindaco ha presentato le 12 sigle al suo seguito. Per l’ex primo cittadino, la scuola di via Villa Frisari è ancora un bene prezioso. Lo è per la comunità e per i giovani biscegliesi che cercano di costruirsi un futuro professionale di spessore. «Angarano non svenda la scuola all’Arpal», dice Spina in un comunicato, «con il finanziamento statale di un milione e mezzo di euro ad Arpal Puglia, l’agenzia può sorgere su un suolo comunale che non sia una scuola».

In tanti, secondo il candidato sindaco, i terreni comunali abbandonati che hanno bisogno di un ammodernamento. Queste zone potrebbero tornare a nuova vita grazie alla collaborazione tra Comune di Bisceglie e Arpal. Secondo Spina, la riqualificazione di altre strutture in disuso avrebbe un impatto migliore sulla comunità rispetto alla sottrazione di un plesso scolastico. L’istituto “Cosmai” resta un bene da proteggere. Per l’ex presidente della provincia BAT, la trasformazione dell’impianto rappresenta tutt’altro che un passo in avanti.

L’ex sindaco vuole tutelare le sette scuole aperte con fondi regionali e statali durante la sua amministrazione, sfruttando la strategia di Arpal che vuole realizzare una nuova struttura a Bisceglie con i finanziamenti statali. La struttura individuata da Angarano non soddisfa Spina, mettendo così il centro per l’impiego di Bisceglie tra i potenziali temi della prossima campagna elettorale.