Cellino San Marco, Al Bano: “profughi ucraini a casa mia”

CELLINO SAN MARCO – Al Bano Carrisi, l’artista di Cellino San Marco, ospiterà tre rifugiati ucraini a casa sua, nel brindisino, perché “come si fa a girarsi dall’altra parte quando l’umanità ti chiama? Fino adesso sono sempre stato chiamato a cantare, adesso sono chiamato a fare queste opere di umanità, niente di straordinario. Quel che è certo è che non mi aspettavo per niente un atteggiamento ed un’azione del genere di Putin, che sta commettendo uno dei suoi più grandi errori. E’ una lotta tra giganti quella a cui stiamo assistendo: sostanzialmente tra Nato, America e Russia”.

Nelle prossime ore, i profughi arriveranno a Cellino per essere ospitati nelle tenute del noto cantante.

“Andrò a prenderli alle 18 nel punto di ritrovo di Cellino San Marco (Brindisi), e poi si trasferiranno da me. Si tratta di una madre con una bambina ed un ragazzo di 18anni. Dovrebbero essere tutti dello stesso nucleo familiare”.