Camera approva disegno di legge per riforma settore spettacolo

«Il settore della cultura e degli spettacoli è uno di quelli che maggiormente ha risentito dei problemi legati all’emergenza epidemiologica, e con esso le diverse figure professionali che ne fanno parte. L’approvazione della legge delega per il riordino delle norme sullo spettacolo è un passo importante verso un nuovo modo di vedere chi lavora in questo campo, permettendo a tutti loro di avere diritti che finora erano completamente assenti». Così, in una nota, il deputato Pd Marco Lacarra, in seguito al via libera della Camera alla legge delega di riforma del settore dello spettacolo, approvata con 348 voti a favore. «Parliamo di un disegno di legge che prevede, tra le altre cose, la redazione di un vero e proprio Codice dello Spettacolo, la definizione di nuove norme in materia di contratti di lavoro e di equo compenso per i lavoratori autonomi del settore, il riconoscimento del ruolo professionale degli attori, l’introduzione dell’indennità di discontinuità e altri benefici previdenziali. Dobbiamo procedere su questa strada per far sì che i lavoratori del settore dello spettacolo non continuino ad essere considerati lavoratori di serie B, e possano finalmente avere tutti i diritti che spettano loro e che in altri settori sono acquisiti da tempo», conclude Lacarra.