0 Condiviso 70 Visto
Puglia Meteo
Cielo Sereno
24°C

Calcio | serie C, i playoff al via dal 5 luglio

Sarebbe dovuto essere un Consiglio Federale fiume e magari acceso, in realta’ e’ durato poco piu’ di 2 ore e la linea di Gravina ha sbancato praticamente su tutto. La FIGC ha approvato playoff e playout come piano B in caso di blocco del campionato. L’algoritmo diventa il piano C. Confermate in B le promozioni di Monza, Vicenza e Reggina. La Serie C riparte con playoff e playout, mentre l’ultima di ogni girone è retrocessa in Serie D. Il campionato femminile non riprenderà. Questi i punti cardine dell’incontro tra i più potenti del calcio italiano per decidere come completare l’appendice di uno dei campionati più incredibili della storia. Questo domistra che le leghe possono proporre quello che vogliono, ma alla fine i conti si fanno con il consiglio federale. Bocciato dunque il blocco delle retrocessioni proposto dalla massima serie. La serie C scendera’ in campo dopo la finale di coppa Italia tra Ternana e Juve under 23, dunque il prossimo 5 luglio con i play off che vedranno coinvolti in gara secca Bari Monopoli e Virtus Francavilla con i biancorossi che partiranno dai quarti di finale. Retrocedono direttamente in Serie D Gozzano, Rimini e Rieti, mentre il Bisceglie giochera’ i playout contro la Sicula Leonzio con gara di andata e ritorno. Per quanto riguarda il calcio femminile, constatata la dichiarata impossibilita’ a riprendere l’attivita’, cosi’ come anche emerso nell’Assemblea delle societa’ della Divisione Calcio Femminile di giovedi’ scorso, il Consiglio ha deciso per
Il Consiglio Federale ha infine stabilito i termini del calciomercato per il tesseramento dei giocatori per la prossima stagione sportiva: dal 1 settembre al 5 ottobre 2020; dal 4 gennaio al 31 gennaio 2021.
Ha vinto il calcio, abbiamo sempre sostenuto l’esigenza di non rimanere fuori dal calcio europeo.
Abbiamo dimostrato coerenza e grande compattezza. In caso di stop abbiamo previsto un nuovo format con playoff e playout”: Cosi’ il presidente della Figc, Gabriele Gravina, al termine del consiglio federale.