0 Condiviso 750 Visto

Brindisi | Sfiammate da torce petrolchimico: sindaco, inaccettabile

“Ho ricevuto questa mattina la nota, da parte di Eni-Versalis, riguardo il blocco degli impianti del Petrolchimico per mancanza di energia elettrica. Questa situazione non è più tollerabile non si può essere soggetti a continui blocchi con conseguenti sfiammate delle torce: l’azienda deve rispondere con soluzioni immediate”. Lo scrive il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in una nota diffusa a seguito della segnalazione di sfiammate dalle torce dello stabilimento di Brindisi. “Insieme al dirigente del settore Politiche ambientali, Francesco Corvace – spiega – ho chiamato la direttrice dell’Arpa Anna Maria D’Agnano e ci ha informato di essere già presente sul posto”. Il sindaco ha chiesto quindi un incontro urgente, da svolgersi in Comune, con i vertici di Versalis ed Arpa.

 

Di seguito la comunicazione di Enipower:

Enipower informa che questa mattina si è verificata l’interruzione dell’alimentazione elettrica presso il proprio stabilimento di Brindisi, dovuta a cause tecniche contestualmente alla entrata in esercizio della nuova linea di connessione alla rete nazionale finalizzata ad aumentare l’affidabilità complessiva. A seguito della momentanea interruzione elettrica, prontamente ripristinata, tutti gli impianti delle società insediate nel sito petrolchimico sono andati in blocco, attivando i sistemi di torcia dello stabilimento con un transitorio finalizzato a consentire la messa in sicurezza degli impianti.

Versalis ha tempestivamente informato gli Enti come previsto dal vigente Protocollo, e sta conducendo le verifiche al fine di predisporre il riavvio degli impianti in sicurezza.