0 Condiviso 582 Visto

Brindisi, incendio bosco Lucci

BRINDISI – Mercoledì di fuoco a Brindisi, non solo per le temperature elevate ma anche per le fiamme che hanno causato un incendio di vaste proporzioni nell’area boschiva di Bosco Lucci nel Comune di Brindisi, all’interno della Riserva Naturale Orientata Regionale che ha reso particolarmente difficoltosi gli interventi. Alberi e vigne, in parte incolti su terreni abbandonati sono stati avvolti dalle fiamme a ridosso della strada statale 7 che collega Brindisi a Mesagne. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco impegnate con l’ausilio di un canadair che ha effettuato sei lanci. Distrutti circa una decina di ettari tra vigneti abbandonati e alberi di ulivo.

L’impegno degli uomini del 115 si è concentrato sulla messa in sicurezza delle strade vicine, su cui incombe il pericolo della scarsa visibilità causata dal fumo seguito dall’intervento bonifica della zona. Attivato in prefettura anche il Centro di Coordinamento dei Soccorsi. L’incendio è scoppiato contestualmente ad altri focolai all’interno del territorio provinciale. Le cause sono in corso di accertamento ma non sembrerebbe aver intaccato la zona di maggior pregio boschivo della riserva naturale. Utilizzata anche un’autobotte da 8.000 litri messa a disposizione dalla Brigata Marina San Marco, attivata dalla Prefettura.

Presenti sul posto anche pattuglie dei Carabinieri Forestali, dell’ARIF ed alcune unità di volontari di protezione civile provenienti dai Comuni di Brindisi e Mesagne.