Brindisi, il centrodestra guarda alle amministrative

BRINDISI – Un tavolo di approfondimento tra le forze di centro destra, questa la richiesta del Movimento Regione Salento con il primo obiettivo di ritrovare unità e coesione per non commettere gli errori del passato. Questo l’appello di Pino Roma, coordinatore cittadino del Movimento, con uno sguardo rivolto all’appuntamento con le amministrative nel capoluogo adriatico del prossimo anno. Una richiesta che punta ad anticipare i tempi di organizzazione nel centrodestra che già da tempo si sta confronto per creare un fronte ampio e compatto nonostante la scadenza elettorale non sia imminente. La crisi pandemica ha determinato conseguenze gravissime anche per l’economia della città di Brindisi spiega la note e aggiunge, molte attività hanno chiuso i battenti e chi ha resistito deve fare i conti con un vistoso calo di fatturato, compensato solo in minima parte dai ristori erogati dalla Regione Puglia. I prossimi anni, commenta Roma, saranno decisivi per capire se Brindisi potrà e saprà risollevarsi.
Tra poco più di un anno come detto avrà termine l’esperienza di governo della giunta-Rossi che secondo il movimento avrebbe determinato non poche criticità alla città, acuendo la gravità dei problemi e riducendo sensibilmente i processi di partecipazione popolare alla gestione della cosa pubblica.
In un contesto di questo tipo, la richiesta al centro destra per non farsi trovare impreparato puntando su un modello di governo del territorio, stabilendo le priorità, proponendo le soluzioni ai problemi e individuando uomini e donne capaci di governare. Nomi che iniziano a circolare con i partiti che si confrontano per arrivare ad una scelta condivisa e allargata. Di fatto la campagna elettorale brindisina è già partita.