0 Condiviso 572 Visto

Brindisi, aula magna dedicata a “Don Ciccio” Guadalupi

Nelle parole di Fortunato figlio di Francesco Guadalupi, la storia di don Ciccio, “il re del latte fresco” allora presidente degli industriali ora Confindustria vittima innocente di Mafia nel primo delitto che vedeva coinvolto un giovane Vito Di Emidio, alias “Bullone”, allora all’inizio della sua carriera criminale che lo porterà a diventare il killer più pericoloso della Sacra Corona Unita. A Don Ciccio l’Istituto Comprensivo Casale ha voluto intitolare l’Aula Magna del plesso Kennedy.

YouTube player