0 Condiviso 1600 Visto

Lecce, Melendugno, Porto Cesareo e Santa Maria di Leuca: blitz del Nas, sospese quattro attività

LECCE- Sono state controllate 140 attività e quattro di queste sono state sospese perché attivate senza autorizzazione dell’autorità sanitaria e trovate in scarse condizioni igienico- sanitarie: blitz del Nas nel Salento, elevate circa 60 mila euro di sanzioni.

È accaduto durante un servizio di controllo finalizzato alla verifica della genuinità dei prodotti e alla repressione delle frodi alimentari nel periodo estivo quando i carabinieri del Nas Lecce hanno sospeso 4 attività, tra depositi alimenti, bar e laboratori di preparazione alimenti, per un valore di 1.000.000 euro circa. Inoltre, è stata sospesa l’attività di un ambulatorio di medicina estetica per carenze organizzative e strutturale per un valore di 500 mila euro circa, un’attività di un centro estetico per mancanza del previsto titolo autorizzativo per un valore di 100 mila euro circa.

I carabinieri del Nas, inoltre, hanno sequestrato 20 chili di prodotti alimentari per un valore di 600 euro circa sprovvisti delle prescritte indicazioni/etichettatura di Legge, non sottoposti a tracciabilità e alle procedure previste dal piano di Autocontrollo.

In tutto, poi, sono state segnalate alle competenti autorità amministrative 49 persone ed elevate alle attività commerciali interessate sanzioni amministrative per complessivi euro 55.032 euro.

I controlli del Nas di Lecce, sia nel comparto alimentare che in altri settori di competenza proseguiranno per garantire sempre la tutela della salute e la salvaguardia dei consumatori.