0 Condiviso 845 Visto

Black Friday Lecce: 3-3 con la Ternana

Nella giornata del black friday, arrivano gli sconti della difesa del Lecce che concede tantissimo alla formazione di Lucarelli che al Via del Mare oltre agli applausi raccoglie anche buon pareggio. Parte subito forte la Ternana che già al 1’ si rende pericolosa con Partipilo che impegna in due occasioni Gabriel, che risponde presente.

BOTTA E RISPOSTA. Passano però appena 10 minuti e gli umbri segnano l’1-0: Partipilo sfugge alla copertura di Barreca sulla destra, l’ex Virtus Francavilla arriva sul fondo crossa e pesca in mezzo Falletti che trova lo spazio giusto. Palla al centro e c’è immediatamente il pareggio: Bjorkengren ruba sfera e poi serve Majer che con un bel lob scavalca Iannarilli. Al 35’ i salentini trovano il vantaggio, ma viene annullato dal direttore di gara per posizione di fuorigioco millimetrica di Di Mariano che di testa aveva fatto gol. Ora i giallorossi sono padroni del gioco e con Olivieri al 38’ sfiorano la rete ma questa in questa occasione la retroguardia umbra è brava a chiudere lo specchio. La rimonta era nell’aria e si concretizza al 42’: Strefezza conquista il pallone a centrocampo, triangola con Majer e una volta al limite indovina il diagonale che non da scampo all’estremo difensore umbro. Per l’esterno brasiliano è la sesta marcatura stagionale, che giunge a pochi giorni dopo la nascita della sua primogenita.

LA RIPRESA. Ripartenza con il DRS inserito per i giallorossi che al 46′ vanno vicini al tris prima con Olivieri che si fa ipnotizzare dal portiere e poi ancora con Strefezza, ma il suo tentativo sfiora il palo della porta rossoverde. Nel giorno del black friday arriva l’omaggio di Gabriel che cincischia con il pallone tra i piedi e se lo fa soffiare da Donnarumma che firma il 2-2. Il Lecce non crolla e immediatamente si riporta in avanti: Strefezza riesce a stoppare in area, il suo tentativo viene deviato da Boben che beffa il suo portiere. Al 72′ la Ternana trova il clamoroso pareggio: Diakité fa ripartire l’azione, Partipilo da 20 metri si inventa un tiro incredibile che toglie le ragnatele da sotto l’incrocio dei pali. A questo punto Baroni cambia le carte in tavola dentro Rodriguez e Gargiulo per Olivieri e Bjorkengren. Al 90′ Hjulmand va ad un passo dal quarto gol ma il diagonale del centrocampista si perde di poco a lato. E’ questa l’ultima emozione della partita che termina con il clamoroso risultato di 3-3.