Bari, spaccate ai negozi: arrestati presunti autori

BARI – Potrebbero essere gli autori di 5 spaccate ai danni di esercizi commerciali della città i due baresi arrestati nel fine settimana dagli agenti della polizia del capoluogo. I due presunti responsabili, di 51 e 37 anni, sono accusati di furto aggravato in concorso.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, una telefonata al 113 ha segnalato la presenza dei due presunti ladri in un negozio a Poggiofranco. Una volta fuori e dopo aver tentato di forzare la saracinesca di un secondo locale, i due si sarebbero dati alla fuga, disturbati dalle urla del richiedente dell’intervento. Intanto i poliziotti della Squadra Volante, giunti sul posto, hanno intercettato l’auto utilizzata dai due fuggitivi che però non si è fermata all’alt. Ne è scaturito così un inseguimento terminato nel momento in cui i due hanno deciso di procedere a piedi per dileguarsi nelle campagne circostanti. Ma i poliziotti baresi non se li sono fatti scappare e dopo una viva resistenza li hanno bloccati. Nel portabagagli dell’auto sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso e refurtiva: bevande, generi alimentari di ingente valore e la somma di 340 euro in contanti, quest’ultima risultata essere stata portata via dalla cassa di uno dei negozi presidi mira. Ingenti i danni causati agli esercizi commerciali per svaligiarli. A supporto degli inquirenti, anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza dei negozi scassinati. Per questo i due sono stati portati nel carcere di Bari. In tutto sono cinque i furti (tentati e consumati) commessi durante quella notte. E gli investigatori stanno cercando di capire se anche gli altri potrebbero essere riconducibili ai due arrestati.