0 Condiviso 418 Visto

Bari | Neonato abbandonato in una culla davanti a una chiesa

Una vera e propria sorpresa quella che ha ricevuto il parroco della chiesa di San Giovanni Battista, nel quartiere Poggiofranco di Bari, don Antonio Ruccia.
All’ingresso dell’edificio, che si trova in via Arcidiacono Giovanni, ha trovato all’interno della termoculla installata nel 2016 in collaborazione con il reparto di neonatologia del policlinico di Bari, un neonato, abbandonato dai suoi genitori.
La termoculla è dotata di sensori che si attivano quando viene deposto un neonato e permettono così di lanciare un allarme, proprio come è successo in questo episodio, il primo dopo 4 anni. E così sono stati messi in allerta gli specialisti del nosocomio barese e i carabinieri che adesso stanno avviando le indagini di rito.
I genitori hanno lasciato un biglietto: si chiama Luigi e ha 7 giorni, cosa confermata anche dai medici del Policlinico. E’ stato trasferito subito nel reparto di terapia intensiva neonatale ma le sue condizioni sarebbero buone e non destano preoccupazione. Sull’episodio indagano i militari della stazione locale, che si sono messi sulle tracce della mamma e del papà del bimbo, per dare loro un nome e un volto.