0 Condiviso 830 Visto
Puglia Meteo
Cielo Sereno
14.44°C

Bari | Il premier Edi Rama ricorda gli sbarchi del 1991

Oggi, in consiglio regionale, c’erano il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il premier albanese Edi Rama. Un momento che anticipa le celebrazioni in programma domani a Brindisi per il 30ennale dei maxi sbarchi, seguite in diretta da Antenna Sud 85 a partire dalle 10.30, ricordati con commozione anche dal sindaco del capoluogo messapico Riccardo Rossi.

“Il ricordo del Presidente Edi Rama, commosso e sincero. Riconoscente per sempre.
Domani a Brindisi ricorderemo l’abbraccio dei due popoli, quello albanese e quello brindisino.
Lo Stato assente; solo il grande cuore, la solidarietà e l’accoglienza dei brindisini riuscirono nel miracolo. In quei giorni l’onore dell’Italia fu salvo grazie a Brindisi e alla sua generosa gente.
Quella medaglia al valor civile, non ancora ottenuta, sarebbe il giusto riconoscimento. Il grazie che ancora manca da parte dello Stato Italiano. A domani, a Brindisi lì dove tutto si svolse”.

“É una felicità vera, autentica che deriva da una antica amicizia basata sui fatti, non sulle parole”.

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nell’accogliere oggi all’aeroporto di Bari il Primo Ministro dell’Albania Edi Rama ed il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio in occasione del trentennale dell’emigrazione albanese.

“Questa giornata ci ricorda il desiderio che ciascun popolo ha avuto dell’altro.

Un desiderio di conoscenza, basato sulla cultura, sulla bellezza, sulla condivisione dei problemi, anche sulla lotta per la democrazia, per la libertà, una lotta comune per il progresso economico, per il benessere, tutte cose che abbiamo intenzione di fare ancora negli anni che verranno.

Questi giorni sono come un impegno, un giuramento di fedeltà a noi stessi, alle leggi non scritte degli uomini e soprattutto a questa splendida amicizia tra l’Italia e l’Albania e tra la Puglia e l’Albania, che noi intendiamo conservare come un bene preziosissimo”.

Si è poi svolta la seduta straordinaria del consiglio regionale della Puglia. Il premier albanese Edi Rama, che ha ringraziato il popolo pugliese per il senso di fratellanza, ha detto fra l’altro del suo Paese “siamo pronti per l’Unione europea”.