0 Condiviso 2188 Visto 22 Commenti
Puglia Meteo
Poche Nuvole
23.33°C

Banca Popolare Pugliese: azioni invendibili, oggi carta straccia

Se i 69 mila soci della Popolare di Bari hanno acquistato qualcosa come 162 milioni di azioni pagandole a 9,53 per poi ritrovarsi un valore di 2,38 con una perdita secca del 75%, un po’ meglio, ma non troppo, è andata ai circa 32mila soci della Banca Popolare Pugliese che hanno totalizzato una perdita pari al 68 per cento comprando oltre 62 milioni di azioni pagate a 4 euro e 71. La Popolare Pugliese registra 2,7 milioni di titoli in vendita per un controvalore che sfiora i 12 milioni di euro ma con scarsissime richieste di acquisto. Il titolo che era inizialmente quotato a 4,71 euro per azione, è sceso a circa 1 euro e 50 centesimi. Altra analogia con il caso Popolare di Bari la politica avviata dalla Popolare Pugliese che negli anni scorsi aveva deciso di investire nel Sannio. Oggi quelle azioni, più o meno carta straccia, valgono per l’appunto 1 euro e 50 centesimi. Entrambi gli istituti di credito accomunati da un destino parallelo con le azioni quotate sul mercato HI-MTF hanno registrato profondi cali e perdite. Eppure della Popolare Pugliese nessuno ne parla nonostante gli azionisti della Popolare Pugliese non siano nelle condizioni di vendere le proprie azioni seppure ad un prezzo irrisorio. Il denaro investito attraverso l’acquisto di azioni non è più rientrato nelle tasche dei soci. Peccato che per molti di loro quelle azioni siano ancora oggi invendibili. Sulla vicenda vorremmo raccogliere storie e testimonianze. Invitiamo i risparmiatori a scrivere alla mail in sovraimpressione per raccontare le loro storie.