0 Condiviso 761 Visto

Atletica, VIII memorial Luigi Pratizzoli a Parma: due francavillesi rappresentano la Puglia

PARMA – Si chiamano Pierpaolo Birtolo e Gianmarco Caniglia gli atleti della giovane società Imperiali Atletica di Francavilla Fontana che hanno rappresentato la Puglia all’VIII memorial Luigi Pratizzoli, a Parma. La cornice di prestigio per le categorie cadetti e cadette, under 16, con 470 atleti in gara tra femminili e maschili, è stato lo stadio Lauro Grossi di Parma.

Per la prima volta la giovane società Imperiali Atletica di Francavilla Fontana ha due giovani atleti convocati, entrambe dell’anno 2007, che hanno rappresentato la Regione Puglia nell’incontro, Pierpaolo Birtolo in gara negli 80 metri e quindi nella gara di chiusura la staffetta 4×100 metri, e Gianmarco Caniglia schierato nella disciplina degli 80 metri ostacoli.

Giornata caratterizzata da un forte clima di caldo e afa nella città emiliana, con gare disputate in mattinata e sino alle 15, quindi nelle ore più difficili nel consueto clima di prima estate in piena Pianura Padana. I nostri ragazzi sono scesi in pista con motivazione, affrontando con normale tensione l’esperienza su un campo di gara di massimo livello con i migliori atleti nazionali under 16.

Cronaca della gara di atletica

Ore 12. Gianmarco Caniglia ha il suo mezzogiorno di fuoco, una leggera brezza soffia in direzione contraria rispetto alla partenza. La sua corsia tre lo vede sempre attento nel misurarsi con le prove ai blocchi di partenza. Caniglia quest’anno ha il miglior tempo in Puglia con il tempo di 14”9, stabilito a Lecce lo scorso maggio. Mostra maturità e attenzione nelle prove ai blocchi prima dello start nella disciplina più difficile dell’atletica, la velocità con ostacoli. Prova 1, 2, 3 volte la partenza e supera con facilità gli ostacoli, è sciolto. Arriva il momento della partenza, il “pronti” dello starter è seguito da un’attesa di quei pochi attimi più lunghi rispetto alle abitudini. Gianmarco è pronto, attende e viene tradito nella concentrazione dal ritardato sparo del “via” dopo il “pronti”. Parte in ritardo, conduce una gara senza errori superando con eleganza ogni ostacolo, il tempo finale è di 15”27. Delusione e forte rammarico per il giovane francavillese all’arrivo, 5° in batteria, ma cosciente della partenza non perfetta. Mostra carattere Gianmarco, vorrebbe ripetere la gara all’istante per evitare l’errore; il caldo, la tensione e la prima trasferta importante hanno condizionato la prestazione, per il futuro esiste certezza e voglia di non sbagliare nulla, nel suo essere preciso e attento a ogni dettaglio del salto e corsa veloce. Si giudica positiva la sua prestazione per la voglia di “mangiare” con il suo passo la pista nel fantastico contesto a Parma.

Ore 12,30 e qualche minuto di ritardo rispetto agli orari di gara. La pista è per la velocità pura dei cadetti, 80 metri di calore. Il vento è ancora contrario rispetto alla partenza, il caldo e il sole picchiano. Pierpaolo Birtolo salta vicino ai blocchi, li sistema, prova il miglior assetto, anche per lui corsia 3 e tanto caldo. Ruota la testa, si tocca gli occhi più volte, chiudendoli, è concentrazione nella tensione agonistica. Guarda avanti verso l’arrivo nel preparare la sua gara. Non guarda gli avversari vede solo la sua corsia. Arriva il momento dell’ “ai vostri posti”, silenzio nello stadio, ma dopo il “pronti” lo starter chiama “al tempo”. Tutto da ripetere. Pierpaolo scioglie le sue falcate, torna indietro e si riposiziona. Via! È il primo ad uscire dai blocchi ed il suo passo è deciso, a metà gara risente e non riesce a tenere la testa, sarà secondo in un ottimo 9”89. All’arrivo guarda il cronometro elettrico, si guarda intorno, osserva e in sé stesso vede quella stessa voglia di essere il più veloce possibile, non ha gradito la ripetizione della partenza, era già pronto dopo il primo posizionamento, ripetere il gesto non gli ha giovato. E’ contento a metà, ripensa alla notte in hotel, ai giorni della settimana di attesa per aver voglia di questa gara.

Serve calma, riposo, acqua, fresco, Pierpaolo dopo un’ora e mezza, alle 14,15, sarà il primo frazionista della 4x100m della Puglia. La settimana è stata preparazione con i cambi, con il testimone da consegnare senza errori. La sua adrenalina compie un ottimo lavoro, si rilassa, scambio di consigli anche con Gianmarco Caniglia che è con il suo compagno di squadra sino alla nuova partenza della 4x100m. Sono giovani e si aiutano con una parola, serve per richiamare la calma. Lo start di Pierpaolo Birtolo in prima frazione è perfetta, la squadra vola, sarà 3a con il tempo di 46”09. Belli gli abbracci a fine gare tra i ragazzi pugliesi, non hanno sbagliato nella loro prima prova in staffetta che poi vede l’entrata in campo di tutti gli atleti che hanno partecipato in tutte la gara. E’ festa atletica, bella tra giovani promesse di tutta Italia.

Vince la Lombardia nella classifica finale. L’esperienza servirà per gli allenamenti e obiettivi prossimi dei giovani di Imperiali Atletica di Francavilla Fontana, che hanno conosciuto un impianto nuovo, regolare e con pubblico, corsie e pedane. Si ritorna a casa nell’impianto piccolo, con nuovi stimoli ed energia da trasmettere alla squadra.