0 Condiviso 3099 Visto

Bisceglie, con un Kalashnikov nel Divinae Follie: 35enne in carcere per estorsione e ricettazione

BISCEGLIE- Se ne sarebbe andato in giro nella discoteca Divinae Follie con un Kalashnikov e quando l’addetto alla sicurezza gli ha chiesto di lasciare il locale l’avrebbe estratta: un 35enne pregiudicato è stato trasferito in carcere con l’accusa di detenzione e porto in luogo pubblico di arma da guerra e relative munizioni, per ricettazione dell’arma stessa e per estorsione aggravata.

È accaduto nella notte di sabato 19 giugno, quando i carabinieri della compagnia di Trani hanno arrestato un soggetto trovato in possesso di un’arma da guerra con relativo munizionamento, nei pressi della discoteca Divinae Follie di Bisceglie.

Precedentemente – mostrando l’arma all’addetto della sicurezza che ha tentato di impedirgli l’ingresso – la stessa persona si era introdotta nell’area della discoteca per breve tempo.

Trasportato in carcere, l’arrestato è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica di Trani, che ha chiesto al gip la convalida dell’arresto per detenzione e porto in luogo pubblico di arma da guerra e relative munizioni, per ricettazione dell’arma medesima e per estorsione aggravata.