ArcelorMittal | Spegnimento, Tar sospende provvedimento di Melucci

Condividi

Il Tar di Lecce ha accolto l'istanza cautelare di Ilva in as ed ArcelorMittal ed ha sospeso "l'efficacia dei provvedimenti impugnati sino alla camera di consiglio del 7 ottobre 2020 cui rinvia in prosieguo". Cosi' la prima sezione del Tar di Lecce sul ricorso presentato dalle due societa' contro l'ordinanza del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci.
Ai fini del decidere, e' necessario disporre l'acquisizione di ulteriore documentazione, ipotesi allo stato ritenuta sufficiente e con riserva - in caso contrario - di disporre di ulteriori e piu' articolati mezzi istruttori". Cosi' la prima sezione del Tar di Lecce motiva tra l'altro la decisione. Rinaldo Melucci ha intimato ad Ilva in amministrazione straordinaria, proprietaria
degli impianti, e ad ArcelorMittal, gestore in fitto degli stessi, di fermare quelli che l'amministrazione comunale ritiene essere fonti di inquinamento. Una operazione, quella della fermata, che le due societa' avrebbero dovuto compiere in trenta giorni a partire da fine marzo non avendo, nei precedenti 30 giorni, individuato e rimosso le cause alla base dell'inquinamento denunciato dall'ente locale.

Nessun commento ancora

Lascia un commento